domenica 16 novembre 2014

Vaccinare i cani: perché farlo?


Durante i primi mesi di vita il cane necessita di una vaccinazione, perché le malattie che possono colpirlo sono molto pericolose e possono portare alla morte.

In foto il nostro dolce Diego 
Durante i primi giorni di vita il cucciolo che allatta dalla madre assume il colostro, che gli garantisce una protezione durante le prime settimane. Questa copertura tuttavia diminuisce di giorno in giorno, lasciando il piccolo esposto alle varie malattie.
Il cimurro è una delle malattie che può colpire il piccino durante i primi 6 mesi, è una malattia virale molto contagiosa. I sintomi possono essere ricondotti a tosse, starnuti, secrezioni nasali ed oculari, polmonite, e talvolta anche intestinali con diarrea e vomito; nel peggiore dei casi il cane può contrarre una forma neurologica con paralisi, disturbi motori ed equilibrio. In questi casi la terapia è esclusivamente di sostegno e se i cuccioli superano la fase critica, a volte possono manifestare segni neurologici per tutta la vita.
La gastroenterite è molto più frequente nei primi 2 mesi, quindi è consigliabile vaccinare anche nei primi 42 giorni di vita usando il vaccino ad alto titolo, il quale è in grado di superare la barriera anticorporale e stimolare l’immunità del cucciolo.  I cani che vengono colpiti da gastroenterite eliminano il virus dalle feci ma il più delle volte può essere mortale. I sintomi principali sono diarrea emorragica, febbre e vomito frequente. La terapia,
sempre di sostegno, consiste in coperture antibiotiche, vitamine e reidratanti.
Rottweiler-crazy-and-sweet-pet
Diego
Scegliere i tempi di vaccinazione dunque non è semplice, ogni veterinario adotta un protocollo diverso in base all’esposizione al rischio del cucciolo e alla sua situazione immunitaria, proponendo dei vaccini a basso titolo o ad alto titolo.
Se eseguita regolarmente, la vaccinazione può proteggere la vita del tuo animale.
Ma vediamo quali possono essere le più comuni malattie che si possono prevenire con le vaccinazioni:
    La leptospirosi è una malattia provocata da batteri chiamati leptospire. La malattia si contrae mediante le urine di topi o altri cani.  È una zoonosi, può pertanto contagiare anche l’uomo.
       L’epatite contagiosa virale è altrettanto grave soprattutto nei cuccioli di cane, editipici sintomi sono vomito, apatia e febbre. 
        La rabbia è una malattia mortale che viene contagiata dalla saliva infetta con il morso e/o il graffio di animali con la medesima malattia.  In Italia non è più presente, infatti la vaccinazione non è più obbligatoria, ma se il cane deve viaggiare all’estero o in paesi della comunità europea diviene obbligatoria poiché ci sono ancora casi di rabbia nel mondo.
Rottweiler-crazy-and-sweet-pet
Diego oggi.





Nessun commento:

Posta un commento

Tu che ne pensi?

Follow by Email

Translate