sabato 5 aprile 2014

Alimentazione animali : la dieta BARF

Come alimentate i vostri animali?
Anche voi siete schiavi delle case mangimistiche? 

cane che osserva una fetta di carne
Magari vi propinano un alimento specifico per cane o gatto come se fosse il migliore del mondo, trattato con ingredienti prelibati e scelti accuratamente, quando invece poi si va a scoprire che è soltanto un cibo pieno di additivi e che la sua composizione non rispecchia quasi mai quello che viene promesso e pubblicizzato, le materie prime usate non sono altro che derivati e scarti di quello che è riportato sull'etichetta.
Oggi vi proponiamo un'interessante alternativa, che sta prendendo sempre più piede tra gli animalisti appassionati e non: la dieta BARF.
BARF sta letteralmente per bones and raw foods (l'inglese è sempre più figo dell'italiano per esprimere un concetto) e si tratta di un particolare tipo di dieta, tutta a base naturale, grazie alla quale il padrone saprà sempre al 100% di cosa andrà a cibarsi il proprio amico peloso.

prodotti all'aglio per caniInnanzitutto, la varietà degli alimenti e non la monotonia del croccantino (stesso gusto, stessa consistenza) fa si che il cane o gatto mangi con più appetito, e soprattutto cibo più sano, che lo rende felice e migliora notevolmente anche la sua condizione fisica, rende il pelo più lucido, la muscolatura più definita e un alito decisamente più gradevole (non sarete più costretti ad utilizzare una maschera a gas quando il vostro cane si avvicina :-P).

Oltre ad evitare molte delle patologie che colpiscono i nostri dolci amici.
Ok, abbiamo dato una definizione a sommi capi fino ad ora, ma come si fa questa benedetta dieta?
gatta in una cesta
Il primo passo da compiere è quello di mettere il vostro cane o gatto su una bilancia (difficile farlo stare fermo vero??) e pesarlo.
AmericanstaffordshireIl secondo step è quello di pensare allo stile di vita dell'animale (per stile di vita non intendiamo mica sapere se il vostro cane esce con gli amici a farsi una birra), se esce spesso a correre o a fare lunghe passeggiate o se preferisce poltrire sul divano o se impegnato nell'addestramento. Una volta inquadrato lo stile di vita si determina una dieta che si svilupperà tra il 2-3% del suo peso corporeo.
Un cane che pesa circa 10 kg e sta sul divano dalla mattina alla sera, mangerà un pasto di circa 200 grammi, giusto per farvi l'esempio.
Ma come li dividiamo questi 200 grammi?
Il 60% sarà di origine animale, il restante 40% sarà diviso tra frutta e verdura, quindi un piatto allegro e colorato per il nostro amico a quattro zampe.
pomodori
Il nostro amico Alessandro Cortese, prossimo veterinario e stimato allevatore della razza di cane American Staffordshire Terrier ci propone una dieta tipica che somministra ai suoi cani.
Per quanto riguarda le fonti di origine animale usa alternare ogni due giorni tritato di pollo con ossa e interiora comprese, un mix di 50 e 50 di trippa sporca bovina e salmone tritato, o in alternativa carne di agnello. Per quanto concerne invece la fonte vegetale, utilizza di solito minestroni surgelati, fatti bollire prima e frullati poi, o verdura a foglia verde come lattuga, broccoli e spinaci, e frutta di stagione.
Si può persino aggiungere un pò di pane tostato. E' di fondamentale importanza alternare tre tipi di olio: olio di canapa, olio di salmone ed olio di fegato di merluzzo, per garantire un ottimo apporto di vitamina E e acidi grassi come omega 3 e omega 6.

Il risultato, splendido a nostro modo di vedere è questo :

Un cane con un pelo lucido, morbidissimo, in piena salute, ma soprattutto felice.
lady ruffian (amstaffordshire)
Riassumendo:
  • PRO: Benessere animale psico fisico, prevenzione malattie dentali, maggiore pulizia in casa, l'animale assimila il pasto per più del 90% contro il 30-40% dei mangimi, vantaggi in termini di costo e reperibilità del cibo;
  • CONTRO: E' necessario avere un congelatore più grande per la conservazione degli alimenti, perdita di tempo nel prodigarsi alla preparazione del pasto.

Cosa ne pensate voi in merito? Conoscevate già questa dieta?


1 commento:

  1. Il sistema in cui viviamo non si fa scrupoli ad avvelenare gli esseri umani con cibi dannosi e cancerogeni. Figuriamoci cosa potranno mai mettere in quelle scatolette che diamo da mangiare ai nostri amici a quattro zampe. La dieta BARF è un'ottima alternativa!

    RispondiElimina

Tu che ne pensi?

Follow by Email

Translate